Foto di Nobuyoshi Araki

Andrea Abati.
Biografia e mostre

Andrea Abati (Prato, 1952)
Si occupa di fotografia dalla fine degli anni Settanta.
Punto di partenza del suo lavoro sono l’analisi delle trasformazioni del paesaggio architettonico industriale, l’osservazione simbolica della natura antropizzata, l’attenzione all’avvicendarsi delle genti e al mutamento del tessuto sociale della città attraverso un uso della fotografia come strumento di conoscenza e di relazione tra il sé e il mondo. Per l’artista abbandonare il concetto di opera e pensare di innescare pratiche artistiche nella sfera pubblica, può in certi momenti diventare prioritario.

Fondatore dello spazio Dryphoto di Prato, dagli anni Ottanta partecipa attivamente al dibattito culturale con mostre, seminari e incontri con importanti fotografi italiani ed europei, con l’obiettivo di far conoscere la fotografia italiana di paesaggio.
Dal 2008 si occupa anche di video.
Le sue opere sono presenti nelle collezioni del MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma; del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato; MUFOCO Museo di Fotografia Contemporanea; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo; Galleria Civica di Modena; Fondazione Malerba; CCA Canadian Centre for Architecture, Montreal; Centre national de la photographie Nord-Pas-de-Calais (F) e in altre collezioni pubbliche e private.

“Le fotografie di Andrea Abati, parlano di disastri avvenuti, e di spazi intatti, di aree di scarto e di rifiuto di avanzi della modernità e di resti di antiche grandezze, ma soprattutto vi si può leggere di una pulizia dello sguardo e dei pensieri raramente riscontrabile; un atteggiamento per certi versi di primaria importanza e che la fotografia deve oggi ritrovare.” Luigi Ghirri

Principali mostre individuali (selezione):

2020

  • Andrea Abati | I luoghi del mutamento. Ex ospedale del Ceppo di Pistoia, a cura di Alba Braza – Culturama. Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia. 3 ottobre / 8 novembre 2020. Pubblicazione Gli Ori.

2019

  • Riscatti, con lo sguardo di dentro, diritto di accesso e partecipazione dei detenuti alla vita culturale della comunità, Matera 2019, capitale europea della cultura
  • Riscatti, Casa Circondariale di Rebibbia, Roma

2017

  • Ritratti, gesti, Casa di Reclusione di Spoleto, Maiano, Spoleto

2016

  • Riscatti, a cura di Chiara Ruberti, Casa di Reclusione di Spoleto, Maiano, Spoleto

2014

  • I Luoghi del Mutamento, retrospettiva, a cura di V. Ciolini, sale affrescate Palazzo di Giano, Pistoia
  • Riscatti, a cura di Chiara Ruberti, Spazio espositivo via Firenzuola, Prato
  • La Forza della Natura, a cura di Vittoria Ciolini, installazione permanente nel reparto Ostetricia del nuovo ospedale Santo Stefano, Prato

2013

  • Giardino Melampo, opera site specific, via delle Segherie, Prato

2009

  • Usual Landscape: rischio paesaggio, a cura di Vittoria Ciolini, Dryphoto arte contemporanea, Prato

2004

  • Time_out i luoghi del mutamento, a cura di R. Fiesoli, Patrizia Pepe, Firenze

2003

  • Andrea Abati, a cura di V. Ciolini, Dryphoto arte contemporanea, Prato

2000

  • Accostamenti: Il Mare, Grafio, Prato

1999

  • Gente del Corno d’Africa, fotografie e installazione video, S. Ambrogio, Prato
  • Opere recenti, a cura di F. Maggia, Dryphoto arte contemporanea, Prato

1997

  • Abati, Nuovo Spazio Guicciardini, Milano
  • On Board, San Carlo, Arona
  • On Board, Fotografia Contemporanea sul Lago Maggiore

1996

  • Il Luogo del Sogno, Centro Culturale Italiano, Bruxelles
  • Andrea Abati, Galerie Jean-Pierre Lambert, Parigi
  • Ambienti Cromatici, Dryphoto arte contemporanea, Prato
  • Il Luogo del Sogno, Festival del Cinema Italiano, Villerupt, Francia

1995

  • Viaggi d’ Emigranti, a cura di Vittoria Ciolini, Biblioteca Lazzerini, Prato
  • S velare, Museo Nuova Era, Bari
  • Il Luogo del Sogno, Supercinema, Rimini
  • Il Luogo del Sogno, S. Ambrogio, Prato

1994

  • La fotografia è nostalgica, Banka Ekoagro, Bratislava

1990

  • Attraverso i Villaggi, Galleria Urania, Graz; poi a Lubiana.

1989

  • Art Jonction International, Fiera d’Arte, Dryphoto, Nizza;
  • Attraverso i Villaggi, Galleria Fotografia, Treviso;
  • Fotografische gelegenheiten, Wangen, Germania;
  • Attraverso i Villaggi, Palazzo della Provincia di Firenze, via Cavour, Firenze

Foto di Costanza Abati

Principali mostre collettive (selezione):

2020

  • Sine Die, Fondazione Oelle, Palazzo della Cultura, Catania

2019

  • Solastalgia, Mattatio di Roma, ex Macro Testaccio, a cura degli studenti della IX edizione del Master in Management delle Risorse Artistiche e Culturali, promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM realizzata in collaborazione con l’Instituto Camões e l’Ambasciata del Portogallo in Italia
  • Passaggi, Rifugio antiaereo Vittorio Putti, Bologna

2018

  • Il viaggio dentro la collezione continua… , a cura di Stefano Pezzato, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato

2017

  • Viva Italia, a cura di Laura Monaldi, Sofia

2016

  • Piazza dell’Immaginario, a cura di Alba Braza, sedi varie, Prato
  • Viva Italia, a cura di Laura Monaldi, Galeria Mesta, Bratislava
  • Bau tredici, Dress Codex, GAMC, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani, Viareggio
  • NoPlace Space, 49° edizione del Premio Suzzara, Suzzara, invitato da Stefano Boccalini
  • In Memori Artisti e memoria industriale, a cura di Carles Marco e Paola Cioncolini, vicolo delle Filande, Montevarchi

2015

  • CittàDifffusa, a cura di Carles Marco e Paola Cioncolini, vari spazi del centro storico, Montevarchi
  • Bau dodici, Leo Ex Macchina, GAMC, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani, Viareggio; Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto-MART Rovereto;
  • Vitamine, tavolette energetiche, a cura di Laura Monaldi: Museo del Novecento, Firenze; poi Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani- GAMC di Viareggio; Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto-MART Rovereto; Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci” di Prato; CAMeC Centro di Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia; Sale Affrescate del Palazzo Comunale, Pistoia

2014

  • Piazza dell’Immaginario, a cura di Alba Braza, via Pistoiese, Prato
  • 2004-2014. Opere e progetti del Museo di Fotografia Contemporanea, a cura di Roberta Valtorta,Triennale di Milano, Milano

2013

  • Deep Feelings, Kunsthalle di Krems, Austria, a cura di Sylvia Ferino-Pagden, Brigitte Borchhardt-Birbaumer, Irene Calderoni e Hans-Peter Wipplinger

2012

  • Minimum, a cura di Vittoria  Ciolini, Dryphoto arte contemporanea, Prato;
  • Anno del Drago, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato;
  • Fin dove può arrivare l’infinito? a Luigi e Paola Ghirri, L’Ospitale, Rubiera (RE)

2011

  • Italia, Italie – Noi, gli altri e il bel paese nell’arte contemporanea, a cura di Valerio Dehò, Centro Pake, Castelvetro di Modena

2010

  • H2O, a cura di Francesco Bonami e Irene Calderoni, Palais Lumière, Evian, Francia
  • Il Paesaggio Italiano in Fotografia 1950-2000, a cura di W. Liva, Pordenone

2009

  • Territoria #4, a cura di Bert Theis, diverse sedi, Prato
  • Da Guarene all’Etna 1999-2009, Dieci anni di Fotografia Italiana, a cura di F. Maggia, Palazzo Re Rebaudengo, Guarene d’Alba.
  • 100 artisti per l’Aquila, Museo delle genti d’Abruzzo, Pescara

2008

  • Atlante Italiano 007_ritratto dell’Italia che cambia, Fotografia Europea 2008, Reggio Emilia
  • Europa-presente identità differenze relazione, con il gruppo SenzaDimoraFissa, a cura di Stefano Taccone, Napoli;
    Strong End-Weak End nella città che sale, con il gruppo SenzaDimoraFissa, a cura di Pier Luigi Tazzi, Prato

2007

  • Atlante Italiano 007_ritratto dell’Italia che cambia, a cura di F. Fabiani DARC / MAXXI, Roma;
  • Storie immaginate in luoghi reali, a cura di Roberta Valtorta, Museo di Fotografia Contemporanea, Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo
  • Verso una società Multiculturale – Immagini di un nuovo Paese, a cura di Zefiro Ciufoletti, Galleria degli Uffizi, Firenze;
  • Zone di Frontiera Urbana, Fondazione Marangoni, Fondazione Michelucci Firenze
  • Arcipelago, isole nella rete, con SenzaDimoraFissa, a cura di Matteo Chini e Francesco Galluzzi, Firenze

2006

  • Open Day, a cura di Daria Filardo, FSM gallery, Firenze;
  • Il Paesaggio Tradito, Biennale del Paesaggio; Reggio Emilia / Arceto di Scandiano;
  • Macrolotto_Zero, a cura di Andrea Abati, con SenzaDimoraFissa, varie sedi, Prato
  • Naturale, a cura di Roberta Valtorta, Museo di Fot. Contemp. Cinisello Balsano;
  • Culture&Pratiche nella Regione Toscana, con il gruppo Renshi, Centro arte contemporanea Luigi Pecci, Prato

2005

  • Mediterranea, a cura di C. Gelao, Pinacoteca Provinciale, Bari;
  • Il Paesaggio Tradito, a cura di G. Foschi e A. Dall’Asta, Galleria San Fedele, Milano
    2004
  • Economies, con il gruppo Renshi, a Cura di M.Gandini e M. Scotini, Artangallery, Milano
  • Empowerment / Cantiere Italia, con il gruppo Renshi, a cura di M. Scotini, Museo Villa Croce, Genova;
  • Da Guarene all’Etna 02_04, a cura di Filippo. Maggia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Palermo

2003

  • ContestedSpace, a cura di M. Scotini, Spazio Alcatraz, Stazione Leopolda, Firenze

2002

  • Spread in Prato, a cura di Pier Luigi Tazzi, Prato;
  • Da Guarene all’Etna 2002, a cura di F.Maggia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Padiglione Italia della Biennale di Venezia
  • Una giovane Collezione, padiglioni della Stazione Marittima, Venezia
  • Toscana Fotografia 2002, Biennale di Fotografia contemporanea in Toscana: Identità. a cura di V. Ciolini, Varie sedi, Firenze, Prato

2001

  • Young art, Finarte, Cartiere Vannucci, Milano
  • Focus on Italy, 2° Biennial Festival of Italian Photography, New York University, New York
  • Da Guarene all’Etna, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Refettorio delle Stelline, Milano;
  • Volontà antropiche, Dryphoto Arte Contemporanea, Prato;
  • Paesaggi, a cura di W. Guadagnini e F. La Rosa, Galleria Arte e Arte, Bologna;
  • Luoghi come paesaggi, fotografia e committente pubblica negli anni ’90 in Europa, a cura del Ministero Beni e Attività Culturali, Linea di Confine; poi a Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano. Poi anche a Palazzo Reale, Napoli

2000

  • Paesaggi Trasversali, 15 artisti contemporanei …, a cura di A. Fiz e F. Maggia, Santuario di Oropa, Biella;
  • Raccolta della fotografia contemporanea, acquisizioni 1997/2000, Galleria Civica, Modena;
  • Venezia immagine, Arsenale, Venezia;
  • Firenze Fotografia 2000, Fondazione Marangoni, Firenze;
  • À-cqua, a cura di Vittoria. Ciolini, Savignano sul Rubicone

1999

  • Da Guarene all’Etna, a cura di F. Maggia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l’Arte, Taormina Arte, poi Galleria Civica, Modena;
  • Artissima, Dryphoto Arte Contemporanea, Palazzo Nervi, Torino;
  • Das Jahrhundert der photographie, a cura di W. Guadagnini e G. Roganti, Museo Nordico, Linz;
  • 32 italian Photographers …, Centre Canadien d’Architecture, Montréal, Canada

1998

  • Le Arti della Fotografia, a cura di F. Gualdoni e W. Guadagnini, Musei Civici, Varese;
  • Artissima, per Dryphoto Arte Contemporanea, Lingotto, Torino;
  • Fotografia e Arte in Italia, a cura di W. Guadagnini e F. Maggia, Modena;
  • Nature-Vegetation, Fotogalerie Wien, Vienna;
  • Paesaggi Italiani, a cura di Nicoletta Leonardi, Galleria degli Uffizi, Firenze

1997

  • Dieci anni di fotografia italiana, a cura di R. Valtorta e A. Sacconi, Palazzo Triennale, Milano
  • 1987-1997 Archivio dello spazio, a cura di R. Valtorta e A. Sacconi, Palazzo della Triennale, Milano

1996

  • Il luogo e la memoria, a cura di Filippo Maggia, ex Copertificio Sonnino, Besozzo, Varese
  • Le Cinèma des Photographers, a cura di P. Devin, Centre Règional de la Photographie, Nord-pas-de Calais, France;
  • Modena per la Fotografia, Galleria Civica, Modena

1995

  • Archivio dello Spazio 3, a cura di R. Valtorta e A. Sacconi, Palazzo Isimbardi, Milano

1994

  • Prato PRG, Area Grande Novanta, Prato;
  • Una Collezione per un Museo, Università Tor Vergata, Roma;
  • Fotografia Italiana Contemporanea, Silver Eye Gallery, Pittsbourg, USA

1989

  • L’insistenza dello Sguardo, a cura di P. Costantini e I. Zannier, Palazzo Fortuny, Venezia, poi al Museo Alinari, Firenze

1988

  • Giardini in Europa, a cura di Luigi Ghirri, Reggio Emilia

1987

  • Nuova Fotografia in Italia, a cura di Ada Sola, Galleria Figura, Biella

1986

  • Un’Idea del Paesaggio: la Via Emilia, Palazzo Gambalunga, Rimini
  • Bomarzo: Bosco Sacro, Brema, Germania

1985

  • Tre Fotografi Italiani, Fotogalerie Wien, Vienna
  • Fotografia Italiana, Palazzo Aretusa, Parma

1983

  • 57 fotografi contemporanei europei, Palazzo Novellucci, Prato

Performance, installazioni, video:

2013

  • Giardino Melampo, opera site specific, giardino in via delle Segherie, Prato

2003

  • La guerra è anche un modo d’imporre un’altra lettura delle sensazioni, un’azione sull’immaginario altrui?, installazione, installazione video, Dryphoto, Prato

1999

  • Preziosi ricordi, la tragedia della visione, installazione video, S. Ambrogio, Prato

1995

  • Svelare-velare, installazione, Museo Nuova Era, Bari

1994

  • S/velare, installazione per Cammini d’Arte, cortile di Palazzo Vaj, Prato
  • Bucarest-Bucarest, performance, Teatro Guido Monaco, Prato

1992

  • Percorsi Circolari, performance, Palazzo Comunale, Prato

Foto di Aldo Palazzolo, 1984

Foto di Guido Guidi, 1997